San Daniele Comboni: 10 anni

E’ il decimo anniversario di Daniele Comboni Santo.
Nel tempo della nuova evangelizzazione, la santità del Comboni è un messaggio vivo, che genera nuovo entusiasmo missionario nella famiglia comboniana e nella Chiesa e invita ad accrescere la conoscenza e l’esperienza del Fondatore, che si traducano in fedeltà al carisma e alla missione. La sua santità ci sfida. Vuole parlare al cuore con gli stessi termini con cui sfidava, istruiva, incoraggiava i suoi missionari, le sue missionarie e i laici: parole a volte dolci, a volte dure, ma sempre parole di padre.

Lasciamo che il Comboni ci parli e affiniamo il nostro ascolto: la nostra relazione con lui diventerà più profonda, più stimolante e più feconda. Con il suo esempio, le sue scelte e la sua determinazione ci trascina ad essere fedeli al Signore, alla Chiesa, alla missione e ai poveri. Ci spinge a mantenere “gli occhi fissi in Gesù Cristo e ad amarlo teneramente” perché sia sorgente di vita nuova e centro propulsore della nuova evangelizzazione e della missione. Siamo stati costituiti e mandati per essere sale che dà sapore al mondo di oggi e luce che mostra cammini di salvezza, vivendo in fraternità, in mezzo ad una umanità divisa.

 

Ma voi non perdetevi d’animo, non muovetevi dal vostro proposito, continuate l’opera cominciata; e, se anche uno solo di voi rimanesse, non vengagli meno la fiducia, né si ritiri.

– Daniele Comboni a Don Francesco Oliboni S. Croce, 26 marzo 1858

Le perle di Comboni

In occasione del X anniversario della canonizzazione di San Daniele Comboni, la Famiglia Comboniana in Italia (Laici, Secolari, Comboniane e Comboniani) ha organizzato alcuni eventi e creato iniziative per fare memoria della figura di Daniele Comboni, riscoprire e riappropriarsi del dono che ci ha fatto di poter vivere il nostro essere cristiani seguendo il suo carisma e soprattutto far conoscere il suo messaggio profetico a chi non ha avuto questa fortuna fino ad ora. Per conoscere meglio Daniele Comboni abbiamo pensato di iniziare ogni giornata con una frase tratta dai suoi scritti: è un modo per dare una svolta positiva al nuovo giorno e per rispolverare alcune tra le sue intuizioni più significative via Facebook e via Twitter .


Daniele Comboni gli inizi

Ho una grande fiducia in questo Dio per il quale soffro e morirò, e ho esposto, e continuo ad esporre, la vita e il lavoro.

–Daniele Comboni

Dall’Italia verso l’Africa

I missionari non hanno mai smesso di difendere la giustizia e l’innocenza;
essi restano sempre dalla parte degli innocenti..

–Daniele Comboni

Il sogno non muore

La fede è l’unico mezzo, anche il più sicuro, contro la schiavitù,
perché insegna che la libertà dei figli di Dio è per tutti.

–Daniele Comboni

La Famiglia di Comboni

Padri

Il primo nome, dato loro dal Fondatore nel 1867, era Istituto per le Missioni della Nigrizia. Nel 1885 divennero Congregazione Religiosa con il nome di Figli del Sacro Cuore di Gesù (FSCJ).
Dopo la prima Guerra mondiale si divisero in due rami: quello italiano conservò il nome di FSCJ, quello tedesco prese il nome di Missionari Figli del Sacro Cuore di Gesù (MSCJ).
Assunsero il nome attuale nel 1979, al momento della riunificazione.
Sono oggi circa 1700, presenti in più di 30 paesi.

Fratelli

I Missionari Comboniani Fratelli sono chiamati ad operare in particolare nella promozione umana, con l’esperienza professionale e la collaborazione a progetti pastorali, testimoniando l’unione profonda che deve esserci tra fede e attività quotidiane. Nel 1867 il Comboni fondava “L’ Istituto per le missioni della Nigrizia”: lo chiamava “una riunione di sacerdoti e fratelli coadiutori che, senza voti, si dedicavano alla conversione dell’Africa”. “Nell’Istituto, preti e laici vivevano insieme – sono ancora parole del Comboni – come fratelli nella stessa vocazione missionaria”.

Sorelle

La nostra storia è nata nel 1872 come Istituto esclusivamente missionario, dall’intuizione profetica di Daniele Comboni. Un missionario appassionato per Cristo e per l’Africa prediligendo sempre e ovunque i più poveri ed esclusi. Sostenuto da una fiducia illimitata nel credere che i popoli africani sarebbero diventati, per la forza del Vangelo, protagonisti di rigenerazione e liberazione nell’Africa, Comboni avverte l’urgenza e la necessità di integrare la presenza della donna consacrata nella missione evangelizzatrice della Chiesa, sostenendo che la sua presenza “costituisce un elemento indispensabile e sotto ogni rispetto essenziale”.

Secolari Comboniane

Siamo un Istituto Secolare Missionario che ha come fine specifico la cooperazione nell’attività missionaria. Realizziamo questo fine vivendo la consacrazione a Dio inserite nelle strutture della vita sociale e condividendo i rischi e le pene dei fratelli, secondo lo stile proprio dei laici. Impegniamo tutta la nostra vita, preghiera, lavoro e sofferenza, per la missione e in particolare per la santificazione e l’aumento delle vocazioni missionarie. Promuoviamo e animiamo iniziative adatte a sostenere le attività missionarie e a diffondere l’amore all’ideale missionario. Serviamo la Chiesa nell’attività missionaria diretta.

Laici Comboniani

Daniele Comboni valorizzò fin da principio, come compagni, dei laici che portò con sé in missione, mentre altri laici in Europa sostenevano le sue opere. Per questo i laici missionari comboniani: riconoscono in Daniele Comboni un padre ed una guida profetica da cui trarre ispirazione per vivere la dimensione missionaria della propria fede; si impegnano, nello stile del Comboni, e collaborano per animare missionariamente il proprio ambiente e la società; sono attenti alle nuove forme di vita cristiana ed alle esperienze che vengono dalle giovani Chiese, informandosi ed informando; si impegnano ad assumere ed a proporre nuovi cammini di evangelizzazione e di animazione.

GIM

E’ un cammino per giovani al plurale, perché non crediamo all’individualismo: “Solo Insieme!”
E’ un cammino di impegno e responsabilità reciproca, per chi vuole veramente sporcarsi le mani!
E’ un cammino missionario perché non siamo soli: ci accompagnano i prediletti di Dio, i più poveri, da tante parti del mondo… e aspettano la nostra risposta..
Il cammino GIM propone 2 diversi itinerari: uno di formazione cristiana – missionaria e l’altro di discernimento vocazionale secondo le intuizioni e la passione di San Daniele Comboni
E’ rivolto a tutti i giovani dai 17 ai 30 anni sensibili all’ideale e all’impegno missionario ‘ad gentes’, e ai giovani in ricerca sincera di una personale scelta di vita, aiutandoli a prendere coscienza della propria realtà, come persone amate e stimate da Dio e, come tali, capaci di accettarsi, accogliersi e stimarsi.

icomboni TV

icomboni music

 

 

Contattaci

 

Inviaci una mail

Inviaci un messaggio e ti risponderemo !
Icomboni.it

* = required field